Quarantine shopping: borse!

Nel precedente articolo avevo scritto che dopo aver valutato diverse borse morbide avevo optato per le Offbag prodotte da Amphibious, procedendo subito con l’incauto acquisto 🙂
Le borse sono già arrivate e, come promesso (e considerato che non c’è molto altro da fare), le ho subito provate sulla moto.
Intanto, come potete vedere dalle foto (non fate caso alle varie cinghie e cinghiette da sistemare), diciamo subito che togliendo le maniglie del passeggero le borse ci stanno senza grossi problemi.
Forse c’è da mettere qualcosa di morbido sulla staffa del terminale per evitare che a lungo andare si rovini la borsa, ma per quanto riguarda la distanza non ci sono problemi (almeno con terminale aftermarket).


Passando le cinghie superiori sotto alla sella stanno anche molto ferme, ed è sufficiente una cinghia aggiuntiva nella parte anteriore per bloccarle al supporto delle pedane passeggero e renderle stabili.
Le borse (ovviamente impermeabili) sono realizzate veramente bene, il materiale sembra molto robusto, dentro ad ogni borsa è presente una tasca chiusa con cerniera ove riporre documenti importanti, la valvola per far uscire l’aria adesso è più pratica (non più a vite ma si apre e si chiude con un quarto di giro) e, cosa interessante, sono presenti delle asole e delle cinghie per poter aggiungere altre borse ed espandere la capacità di carico.


Le asole sono localizzate sopra e ci potete far passare le cinghie per metterci quello che volete, anche una piccola sacca a rotolo.
Le cinghiette invece sono nella parte posteriore (quella inclinata) ed hanno delle clip direttamente compatibili con la Multybag (e credo anche con il borsello per attrezzi e quello per il kit di pronto soccorso, Drytools e Dryaid), sempre prodotta da Amphibious, che permettono di attaccarla e staccarla con facilità.


Ora non vedo l’ora di testarle su strada, il tragitto garage-giardino non è propriamente un buon banco di prova, purtroppo.. 🙂

La moto al tempo del colera..

Ebbene si, alla fine è arrivato lo stop forzato che ci vede tutti costretti a casa con la moto in garage, inesorabilmente (e giustamente) ferma.
Che fa un motociclista bloccato a casa per cause di forza maggiore in queste giornate primaverili, oltre ad aggirarsi con sguardo assente nei dintorni del box?

Ovviamente ne approfitta per comprare cose e montarle sulla moto, installare accessori acquistati e parcheggiati per mancanza di tempo, poi magari lavarla e pulirla come si deve.
Sull’ultimo punto, lo ammetto, non vado proprio fortissimo, tant’è che lascerò l’operazione di pulizia per ultima quando non avrò veramente nient’altro da fare 🙂
In compenso vado fortissimo sugli altri due punti 🙂
Intanto ho voluto acquistare le protezioni per i carter frizione e statore, decisamente troppo esposti (soprattutto quello della frizione).
Sul mercato ce ne sono diverse, ma dopo aver cercato di capire quanto potessero essere realmente efficaci alla fine ho optato per la coppia prodotta da R&G, due begli slider in polipropilene che si installano semplicemente con due viti ed offrono un buon riparo ai sopracitati carter.

Poi finalmente ho trovato il tempo di installare i faretti aggiuntivi che giacevano da un po’ nella scatola di Amazon, insieme alle staffe di montaggio prodotte dal mio amico Rocco.
Perché diciamolo, montarli è una discreta rotta di cogl..ehm, di scatole.
Dentro al faro purtroppo non ho spazio per mettere il relè (ovviamente sono sotto chiave), dato che è occupato interamente dalle centraline delle lampade a led.
Quindi ho dovuto trovargli un posto esternamente e trovare il modo di far passare tutti i cavi senza che interferissero col movimento dello sterzo.
Alla fine ho fissato il relè con una vite sulla battola di plastica sotto al faro, quella che resta fissa (l’altra dove c’è il clacson ruota), e ho fatto passare il cablaggio più esterno possibile fissandolo con delle fascette alle sedi per le viti della mascherina stessa.
In più, ho dovuto sagomare la plastica per far uscire il cavo dei faretti.
Alla fine ce l’ho fatta, ma è servito davvero il Covid-19 perché altrimenti non ci avrei mai perso tutto questo tempo, considerato che non li ritengo nemmeno indispensabili su questa moto (il faro originale, sostituendo le lampade con quelle a led, illumina molto bene).
Certo, sono utili, soprattutto in caso di scarsa visibilità, ma se non avessi avuto tutto questo tempo da impiegare probabilmente sarebbero ancora nella scatola 😀

20200318_144605

Pronti per sparaflashare!

Altra cosa che ho fatto è costruirmi dei distanziali per togliere velocemente le maniglie del passeggero e poter usare delle borse morbide nei giri in solitaria.
Maniglie che, per la loro posizione, interferiscono con le borse “rackless”, quelle da usare senza telaietti.
Dopo aver pensato a delle soluzioni estreme (tipo far fare delle maniglie ricavate dal pieno e fissarle al portapacchi per toglierle alla bisogna) ho realizzato che avrei risolto tutto semplicemente con quattro distanziali.
In questo modo tolgo le viti, sfilo la maniglia, inserisco i distanziali e riavvito. Prima da una parte e poi dall’altra, un paio di minuti e sono operativo.
I distanziali li ho realizzati con la stampante 3D, utilizzando come materiale l’ABS con infill al 90%, spendendo una miseria.
E per le borse?
Purtroppo la posizione dello scarico limita un po’ la scelta, almeno se si vuole qualcosa che abbia un minimo di capienza (diciamo il necessario per un weekend)..
Alla fine ho optato per le OffBag prodotte da Amphibious.
Togliendo le maniglie si riesce a posizionarle bene in alto e non dovrebbero (almeno stando alle misure) stare troppo vicine al terminale, hanno 30 litri totali di capienza e si possono ampliare con borselli aggiuntivi da agganciare ai passanti.
Costano pure poco.
Appena mi arrivano faccio qualche prova e vi dico meglio 🙂
Ah, nell’ultimo weekend in cui si poteva ancora andare in moto, ho testato il cupolino rally prodotto da MST/Solid Motor.
Oltre a rendere l’aspetto della moto decisamente più aggressivo (e a me piace da matti, ma quella è questione di gusti), devo dire che svolge egregiamente il suo compito.. il rumore e le turbolenze diminuiscono drasticamente, soprattutto l’aria sulle spalle è praticamente azzerata.

Costa un po’ ma alle scimmie, si sa, non si comanda.. ^_^
Non so quando potremo tornare a viaggiare in moto, ma di sicuro sarò prontissimo. Povero, ma prontissimo ^_^

Borse Amphibious Offbag:
https://www.amphibious.it/offbag-coppia.html

Protezioni carter R&G:
https://www.rg-racing.com/browsebike/KTM/1090_Adventure/2017/ECS0101BK/
https://www.rg-racing.com/browsebike/KTM/1090_Adventure/2017/ECS0033BK/

Plexiglass Rally MST/Solid Motor:
https://specialthings.it/collections/rally-accessories/products/rally-windshield-for-ktm-1190-1090-1050-1290